Che si parli di caccia o di trekking, la scelta della calzatura – scarpone o scarponcino o stivale – è di fondamentale importanza. Una calzatura realizzata con materiali scadenti o che non garantiscono impermeabilità o che fanno sudare il piede, può trasformare una bella giornata all’aria aperta in un’esperienza frustrante e spiacevole.

Questo stivale da trekking è un ottimo esempio di come dovrebbe essere la calzatura ideale: sia per la qualità elevata dei materiali, sia per i contenuti tecnici (coperti da brevetto), sia per la prestazione e la durata.

I materiali, anzitutto.

La tomaia è in vera pelle ingrassata, che garantisce resistenza e durata nel tempo. Sono in morbidissima pelle anche collarino e soffietto, per il massimo comfort. La fodera è in Sympatex, tessuto al contempo idrorepellente e altamente traspirante, per una totale impermeabilità garantita. L’intersuola è in poliuretano, con elevato effetto ammortizzante. Il battistrada è in gomma.

L’importanza della suola.

La suola Backpacking Vibram è antitorsione, con fondo in gomma antiscivolo ad alta scolpitura: i chiodi profondi sono posizionati in modo da garantire durata, solidità e grip. I tappi multi direzionali assicurano un aiuto nella trazione e nella frenata. Punta e tacco hanno una zona maggiormente compatta, per sopportare meglio l’usura in queste aree più esposte.

I dettagli che fanno la differenza.

Come i ganci autobloccanti, che facilitano la tenuta dell’allacciatura. O il Support System, per la protezione della caviglia. O la soletta anatomica estraibile. Di una calzatura è importante valutare ogni aspetto, anche quello meno appariscente. E i vostri piedi ringrazieranno!

Scarponcino da trekking