La prima domanda, nello scegliere il coltello da caccia, è sempre la stessa: lama fissa o serramanico? Intanto: il coltello viene usato da millenni dai cacciatori, non solo per scuoiare i selvatici o spezzarne le ossa senza ricorrere alla sega, ma anche per recidere i rami che rendono difficoltoso il percorso e altre, svariate necessità. I coltelli da caccia a serramanico hanno un grande vantaggio dalla loro: la sicurezza. La lama viene ripiegata all’interno del manico e questo elimina il rischio di ferirsi, o ferire, per sbaglio. Però sono complicati da pulire, con lo sporco che si insinua fra lama e manico, e sono meno resistenti. Scegliete pertanto un modello a lama fissa se vi sta a cuore robustezza e facilità di pulizia, con l’accortezza di riporlo sempre nel suo fodero e di tenerlo lontano dalla portata dei bambini.

Attenzione massima al materiale della lama, poi: quello principe è ovviamente l’acciaio inox, molto resistente e inattaccabile dalla corrosione. Il manico deve assicurare un’impugnatura agevole e salda.

Un investimento dalla longevità garantita? Il coltello Survival di Linder. La lama è in acciaio inox 420 da 20 centimetri, con parziale seghettatura sul dorso. Il manico è in metallo, con paracolpi e lacciolo, e contiene al suo interno una bussola e vari piccoli accessori di sopravvivenza. Il fodero è in cordura. Viene fornito con la sua pietra naturale per l’affilatura.

Trovate tanti altri modelli di coltelli a lama fissa nel nostro Negozio Outdoor & Caccia Shop!

coltello lama fissa