Quando si tratta di cani da caccia (ma non solo), ci sono cose che è bene cominciare a fare fin da subito: l’uso del collare, a esempio, ma anche l’addestramento. Qualunque cane, se non viene educato e gestito, può diventare pericoloso per sé stesso e per gli altri. Iniziamo dunque quando è ancora cucciolo, con risolutezza, pazienza e costanza. Ecco alcuni brevi consigli.

1) Puoi partire in modo molto semplice, chiamando il cucciolo per nome e aggiungendo: “Qua!”. Usa un tono di voce chiaro ma calmo e accompagna la frase con un movimento del braccio che mostri al cucciolo ciò che ti aspetti che lui faccia.

2) È assai probabile che il cucciolo le prime volte non obbedisca al comando, ma tu non perdere mai la pazienza: i cani sono animali sensibili, percepiscono ogni tensione e ne vengono influenzati in modo negativo.

3) Se invece il cucciolo esegue il comando richiesto, va lodato: premialo con carezze, con dei “Bravo” e magari aggiungendo qualche bocconcino (non abusarne, però, o finiranno per perdere valore).

4) Imponi al cucciolo di sedere davanti a te, facendo una leggera pressione sul suo dorso.

5) Si comincia in casa, si prosegue fuori casa. Le prime volte è meglio scegliere un giardino o uno spazio recintato. All’aperto ci sono molte più sollecitazioni, ed è possibile che il cucciolo sia più indisciplinato. Ugualmente, non perdere la pazienza. Insisti con il richiamo, sottolineandolo sempre con il movimento del braccio (il cane deve imparare a vederti, non solo a sentirti), e non lesinare su premi e carezze.

6) Intercetta subito ogni segnale di noia: è il momento di interrompere l’addestramento.

7) Nelle uscite, non dimenticare mai il guinzaglio. Come per il collare, scegli un modello di qualità. Ne trovi, sia in pelle che nel nuovissimo Biothane, nel nostro Negozio Outdoor & Caccia Shop!

addestramento cane