La montagna in inverno richiede un abbigliamento appositamente studiato: occorre difendersi dal freddo, dal vento e dall’umidità, ma allo stesso tempo garantire al corpo facilità di movimento. Vediamo a cosa fare attenzione:

I materiali: devono essere idrorepellenti, per evitare l’effetto-condensa che con il freddo è ancora più temibile (si suda, il sudore ristagna e si raffredda). Ricordiamoci poi che il corpo va protetto non solo dal freddo, ma anche dal vento. Da preferire i tessuti elasticizzati, che non ostacolano il movimento.

Gli strati: vestirsi “a cipolla” è un consiglio del tempo che fu, quando capi e materiali avevano possibilità limitate. Oggi sono disponibili giacche e giacconi che possono essere assemblati e disassemblati facilmente: lo strato interno – un giacchino, un gilet – può essere usato sia come rinforzo, sia da solo, quando le temperature salgono.

I dettagli: cappucci regolabili, aperture ascellari di ventilazione, maniche preformate, tasche, taschini e tasconi, cordini elastici per il restringimento sulle maniche e sul fondo… sono tutti accorgimenti che migliorano la vestibilità del capo.

E ultimo (ma non ultimo): finiture idrorepellenti, zip waterproof, cuciture nastrate… per saggiare la qualità del capo, cercate – nelle descrizioni tecniche – le parole che fanno la differenza!

Due ottimi suggerimenti dal nostro negozio outdoor: la Giacca Grigia/Arancio Hewitts.

Giacca Grigia/Arancio Hewitts

la Giacca Wentwood 3 in1 Blu, entrambe a un prezzo speciale!

Giacca Wentwood 3 in1 Blu