Quanto è suggestivo ed energizzante camminare in montagna d’inverno? Il paesaggio diventa magico per la neve e superato l’ostacolo del freddo (dopo i primi minuti in movimento, il corpo si riscalda) possiamo godere di una sensazione energizzante, liberandoci dalle fatiche e dalle tensioni della routine lavorativa. Questo il lato buono. Il lato meno buono è che l’organismo è messo a dura prova dall’abbassarsi delle temperature e occorre qualche accorgimento in più. L’abbigliamento da trekking giusto può aiutarci a beneficiare di tutti i vantaggi della pratica sportiva invernale, mettendoci al riparo dai rischi. A cosa dobbiamo prestare attenzione?

abbigliamento trekking sulla neve

ABBIGLIAMENTO DA TREKKING: gli SCARPONI giusti per l’inverno

Gli scarponi da trekking per la montagna invernale devono obbligatoriamente abbinare due caratteristiche: impermeabilità e calore. Questo si ottiene grazie a tomaie sottoposte a trattamenti idrorepellenti e soprattutto accoppiate a fodere interne che sono da un lato idrorepellenti, dall’altro traspiranti, come il Gore-tex o lo Spo-tex. La suola deve essere antiscivolo e compatta, in poliuretano, per poter accogliere gli eventuali ramponi o ciaspole. E non dimentichiamo l’ammortizzazione e il grip, perché pioggia, neve e umidità – tipici compagni dell’inverno – rendono ogni terreno scivoloso. Un modello da consigliare? Il nostro Scarpone Ingrassato Marrone Spotex.

 abbigliamento trekking sulla neve scarponi

ABBIGLIAMENTO DA TREKKING: l’INTIMO TECNICO come primo strato

L’abbigliamento per la montagna in inverno rispetta il classico, ma sempre buono, principio “della cipolla”: abbinare capi con funzioni e pesantezza crescente, di cui liberarsi man mano che ci si riscalda. Il primo strato coincide con l’intimo e spesso viene sottovalutato, perché non lo si esibisce mai in esterno. Grave errore! L’intimo deve essere tecnico, non è sufficiente la t-shirt o la canottiera che usiamo tutti i giorni e neppure una generica maglia di lana. Scegliamo invece capi che siano da un lato termoisolanti, per conservare il calore, e dall’altro lato favoriscano la traspirazione, per non ritrovarci fradici di sudore dopo mezz’ora di camminata in salita. Un ottimo acquisto è la Maglia Manica Lunga Warm verde di Loffler Warm prodotta con tecnologia Transtex® a due strati.

abbigliamento trekking sulla neve intimo

ABBIGLIAMENTO DA TREKKING: il PILE come secondo strato

Sopra l’intimo (tecnico, come si diceva) siete tentati d’indossare un tradizionale maglione in lana? Vi consigliamo di orientarvi invece sul pile, che presenta numerosi vantaggi in più: è leggero, traspirante, non si impregna d’acqua e sudore, è facile e comodo da lavare (non richiede stiro) e, cosa non trascurabile, è una scelta ben più economica! Un capo come il Lupetto Pile Nero Thompson vi permette di indossare, a pochi euro, una maglia trattata antipilling che abbina isolamento termico ottimale e traspirazione a prova delle salite più impegnative.

abbigliamento trekking sulla neve pile

ABBIGLIAMENTO DA TREKKING: la GIACCA come guscio esterno

Nell’abbigliamento da trekking invernale, il guscio è ciò che sta fra il nostro corpo e tutto ciò che c’è fuori: freddo, pioggia, neve, umidità, vento. La sua prima funzione è dunque quella di proteggerci, ma senza ostacolare i nostri movimenti. Si può scegliere tra gli soft shell, gusci più morbidi e flessibili, come è il caso dei piumini. Oppure tra gli hard shell, giacche dalla mano più rigida che però offrono un riparo maggiore dalle intemperie. È questo il caso della Giacca Volter Shield Riscaldata Blu, che per di più è dotata di pannelli riscaldanti sul torace e sul retro alimentati da batteria, per condizioni climatiche davvero estreme. L’impermeabilità è garantita, ma senza rinunciare alla traspirazione.

abbigliamento trekking sulla neve giacca

Trovate diverse offerte di abbigliamento da trekking per la montagna in inverno nel nostro Negozio Outdoor & Caccia Shop!